tarantini_articolo
Manovra normale piattaforme elevatrici
21 novembre 2019

APPROFONDIMENTO SULLA NORMA 81-20/50

IMG_3300

QNCPAnalizziamo in modo analitico un aspetto normativo cruciale relativo alla norma 81-20/50; in particolare questa normativa definisce la procedura di ritorno al funzionamento normale dopo un accesso alla fossa (nello specifico l’aspetto è regolamentato dal punto della norma 5.12.1.5.2.2). Per fare maggiore chiarezza nella gestione di questa procedura occorre partire da un dato: la presenza di un eventuale contatto gestito dalla chiave di emergenza presente nella porta del piano più basso non è da considerare come indicazione di inizio accesso alla fossa (cosa che avviene per gli impianti a fossa ridotta) ma bensì, se presente, come mezzo per la messa in esercizio dell’impianto dopo la fine di permanenza del tecnico in fossa.
La nostra scelta è stata quella di demandare questa funzione (rimessa in esercizio dell’impianto) all’uso di una chiave installata generalmente nella pulsantiera di piano più basso o mediante la procedura di reset presente nel quadro quando quest’ultimo è installato nei pressi della porta di accesso alla fossa del vano. Tale scelta come alternativa al contatto della chiave di emergenza, nasce dal fatto che i vari produttori degli operatori, delle sospensioni e porte propongono spesso soluzione con contatti di tipo diversi (bistabili, monostabili, a riarmo manuale, a riarmo automatico, ecc.) e non sempre i limiti di spazio esistenti consentono la presenza di un ulteriore contatto. La nostra scelta si è rilevata molto funzionale e ad oggi è stata molto apprezzata da tutti i Clienti EMATIC.
Quindi riassumendo negli impianti a norma 81-20/50 dotati dei nostri quadri serie QNCP (EMATIC), l’accesso alla fossa in sicurezza sarà anticipato dalla pressione del pulsante di stop installato in fossa o dal posizionamento del selettore della pulsantiera di ispezione in modalità “ispezione”; l’impianto in questo modo sarà posto in fuori-servizio, consentendo il movimento della cabina solo dalla pulsantiera di ispezione; mentre la rimessa in esercizio dopo l’uscita della fossa da parte del tecnico, potrà essere fatta tramite l’uso di un contatto a chiave dedicato e posizionato nella pulsantiera del piano più basso oppure dalla procedura di reset presente nel quadro se quest’ultimo è posizionato nei pressi della porta di piano più bassa.
La chiave usata per il riarmo dovrà essere sempre posizionata all’interno del contenitore del quadro di manovra.

Salvatore Nasca
Ematic srl

Comments are closed.